Come organizzare un trasloco senza stress: i consigli migliori

I best top per la fase dell’imballaggio

La fase dell’imballaggio è una delle principali dei traslochi a Roma perché è quella che richiede più tempo e pazienza in assoluto. Il consiglio migliore è quello d’iniziare molto prima farsi un’idea di tutto quello che va portato in casa nuova e fare un po’ di ordine, vanno eliminate tutte le cose inutili che altrimenti andrebbero organizzate e poter asportate, con un conseguente lavoro che ci si può risparmiare. Inizia dall’armadio dove spesso ci sono vestiti che non vengono più indossati. Tutti gli oggetti possono esser messi in contenitori come le scatole di cartone che sono facili da procurare senza doverle comprare. Se fai acquisti online, ricordati di tenere la scatola in previsione del trasloco. Puoi anche dare al supermercato dove trovi scatoloni anche in zona casse. Puoi anche utilizzare delle cassettine per il trasporto della frutta e della verdura o anche i borsoni che si usano per fare la spesa. Usa un pennarello o delle etichette per scrivere informazioni utili sugli scatoloni: dove vanno portati e se contengono materiali fragili.

I best tip per la fase dello smontaggio dei mobili

Altra fase molto importante che c’è in quasi tutti i traslochi a Roma è lo smontaggio dei mobili. Solo chi si trasferisce in una casa già arredata o in una casa dove tutti i mobili saranno nuovi, non ha a che fare con questo lavoro. Servono un paio di cose prima di iniziare. Tra cui la scala la cassetta degli attrezzi. Usare il trapano o l’avviatore elettrico è di enorme aiuto in questi casi perché velocizza il lavoro. Ricorda che non tutti i mobili devono essere smontati perché magari ci stanno così come sono sul furgone dei traslochi: chiudi con un po’ di scotch carta ante e cassetti. Per i mobili che smonti, ricorda come erano grazie auna fotografia affinché sia più facile la fase del montaggio. Metti tutte le viti e i meccanismi in un contenitore apposito così non le perdi e non le confondi con altre.